MolecolePost
0

Si può morire di caffè?

Per la rubrica: LA MOLECOLA DEL GIORNO, oggi risponderemo alla domanda: DOPO QUANTI CAFFÈ SONO IN PERICOLO?

Il caffè è una bevanda che accompagna le nostre mattine da tempi immemori. Il caffè viene prodotto a partire da piante del genere coffea. Da queste piante vengono raccolti i frutti. I frutti di caffè vengono liberati dalla polpa e messi in acqua. Successivamente sono essiccati al sole fino ad un contenuto di umidità del 10% (circa). Successivamente si procede alla torrefazione dove i chicchi di caffè vengono trattati a 200-220°C mentre vengono agitati.

Il caffè è una bevanda nervina, cioè provoca un effetto stimolante sul sistema nevoso centrale. La molecola che permette tutto ciò è l’1,3,7-trimethylpurine-2,6-dione, meglio nota come: caffeina, un alcaloide naturale presente in svariate piante.
Un eccessivo consumo di caffeina può portare a problemi di salute mentre un consumo pari a circa 190mg/kg può portare alla morte. Considerando che una tazzina di espresso contiene circa 80-180mg di caffeina per un adulto di 70kg è meglio non bere più di 75 tazzine di caffè!

Fonti:
http://www.coffeeresearch.org/agriculture/processing.htm
https://www.cdc.gov/niosh-rtecs/ev62ccf8.html
EFSA explains risk assessment – caffeine
Immagine:
“Coffee Bean” by DaMongMan is licensed under CC BY 2.0
Skeletal formula of caffeine. Created with ChemDoodle and Adobe Illustrator CC 2017, Own work, based on PubChem, Vaccinationist, Public Domain, Wikipedia

Tags: ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu