MolecolePost
0

La Neurotossina del Pesce Palla: la Tetradotossina

Per la rubrica: LA MOLECOLA DEL GIORNO, oggi parleremo di una tossina davvero famosissima: la TETRADOTOSSINA!

La tetradotossina è una neurotossina isolata e denominata per la prima volta nel 1909 da Tahara. Il suo nome deriva dai Tetraodontiformes, un ordine di pesci ossei che include i famosi pesci palla. I tetraodontidi sono una famiglia di pesci ossei di acqua dolce e salata diffusi nella maggior parte dei mari tropicali e conosciuti come pesci palla. Pur essendo particolarmente goffi, i pesci palla riescono a difendersi dagli attacchi dei predatori in grazie a due meccanismi di difesa: la tetradotossina presente nelle viscere del pesce e la capacità di gonfiarsi ed aumentare le proprie dimensioni.
Pur risultando mortale, il pesce palla viene consumato in Giappone sotto il nome di FUGU. Gli chef che preparano il fugu devono possedere un’apposita licenza.

Il suo meccanismo di azione prevede un legame con il sito 1 del canale del sodio regolato dalla tensione elettrica bloccando il passaggio di ioni sodio nel neurone. La dose letale 50 (LD50) di questa tossina è estremamente bassa ed è pari a 334 microgrammi per kg!

Fonti:
“The molecular mystique of tetrodotoxin”, G.Moczydlowski, Toxicon, Volume 63, 1 March 2013, Pages 165-183
Wikipedia (Tetrodotoxin, Tetraodontidae)

Immagine:
Japanese pufferfish (Takifugu rubripes). Images are from Togo picture gallery maintained by Database Center for Life Science (DBCLS), Database Center for Life Science (DBCLS), Creative Commons Attribution 3.0

Tags: , , ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu