MolecolePost
0

La Chimica della Bioluminescenza: la Celenterazina (coelenterazine)

Per la rubrica: la molecola del giorno, oggi parleremo di una molecola appartenente ad una particolare classe di composti dette luciferine.

Le luciferine sono una classe di composti eterociclici che emettono luce utilizzate dagli organismi che sfruttano la bioluminescenza.
Luciferina, difatti, dal latino significa “emettere luce” ed è proprio questo il suo scopo. Questo meccanismo è azionato dall’enzima luciferasi.

La luciferina sfruttata da molti organismi acquatici è la coelenterazine. Questa luciferina viene sfruttata dal pesce lanterna, appartenente alla famiglia delle myctophidae, che deve il suo nome proprio a questo meccanismo.
Il fenomeno di bioluminescenza nei pesci lanterna avviene tramite l’ossidazione catalizzata dalla luciferasi della coelenterazine che porta alla formazione della coelenteramide e luce. Risultano essere fra i più COMUNI pesci abissali.
La bioluminescenza nei pesci lanterna viene sfruttata per i più disparati motivi che vanno dal mimetismo (variando in funzione dell’illuminazione) fino alla comunicazione risultando quindi essenziale per questi piccoli pesciolini.

Fonti:
Wikipedia (Lanternfish, Luciferin, Coelenterazine)
“Greetings in the Dark: Bioluminescence Communication and Myctophids’ Photophores” – José Paitio
Immagine:
By Emma Kissling – Résultats des campagnes scientifiques accomplies sur son yacht par Albert Ier, prince souverain de Monaco Albert I, Prince of Monaco, 1848-1922 url, Public Domain, Wikipedia
By Yikrazuul – Own work, Public Domain, Wikipedia

Tags: , ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu