MolecolePost
0

La Chimica dei Razzi Spaziali: il Perclorato di Ammonio

Per la rubrica: LA MOLECOLA DEL GIORNO, oggi in collaborazione con ScienceDiscovery esploreremo i combustibili per razzi.
Noi di chimica404 perleremo del PERCLORATO DI AMMONIO!

Il perclorato di ammonio è il sale d’ammonio dell’acido perclorico, la sua produzione, infatti, prevede la reazione fra l’ammoniaca e l’acido perclorico. Risulta essere fortemente instabile ed è tristemente noto per il disastro della PEPCON del 1988 in Nevada.
Uno dei suoi più interessanti utilizzi, fin dalla fine degli anni ’40, è come ossidante nei propellenti solidi per razzi. Questo dato che quando il perclorato di ammonio viene miscelato con un combustibile come ad esempio la polvere di alluminio può autosostenere una combustione risultando quindi un ottimo candidato per questo scopo.

I propellenti solidi sono miscele di un composto ossidante (come ad esempio il perclorato di ammonio), da un combustibile (come ad esempio alluminio finemente tritato) e da un legante polimerico.

Non perdetevi il post in collaborazione di ScienceDiscovery su questo argomento!

Fonti:
http://dx.doi.org/10.1016/j.ijsolstr.2014.02.015
THE HISTORY OF SOLID-PROPELLANT ROCKETRY: WHAT WE DO AND DO NOT KNOW, J. D. Hunley, NASA Dryden Flight Research Center
Wikipedia (ammonium perchlorate, propellente solido)

Immagine:
Voshod Rocket, SoM33, Wikipedia
chemical structure of ammonium perchlorate, Edgar181, Wikipedia

Tags: , , ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu