AromiMolecolePost
0

La Chimica del Cognac: la Vanillina

Per la rubrica: LA MOLECOLA DEL GIORNO, oggi, in collaborazione con la mitica chimica in pillole parleremo della VANILLINA e dove trovarla!

La vanillina è un’aldeide fenolica. Venne isolata per la prima volta nel 1858 da Gobley che la ottenne estraendola dalla vaniglia.
Questa molecola è presente nell’estratto di bacche di vaniglia ma può essere trovata anche in piccole quantità nel burro e nell’olio d’oliva e dona a questi prodotti un tipico aroma vanigliato e dolce. A causa di questa sua caratteristica la vanillina è largamente utilizzata nell’industria profumiera ed alimentare.

La vanillina può essere trovata anche nel cognac, un distillato francese e la sua concentrazione aumenta all’aumentare dell’invecchiamento nelle botti.
A contribuire all’aumento di questa molecola nel cognac invecchiato non vi è solo l’estrazione della vanillina dal legno che costituisce le botti, dato che le concentrazioni di questa molecola sono troppo basse (dell’ordine delle tracce) ma anche l’ossidazione degradativa della coniferaldehyde.

Se volete altri approfondimenti sulla vanillina non perdete il post sul profilo di chimica in pillole

Fonti:
DOI 10.1002/jib.165
Ellagitannins and Lignins In Aging of Spirits, Viriot et Al. (1993)
Wikipedia (Vanillin)

Immagine:
“Cognac Glasses” by Didriks is licensed under CC BY 2.0
Struktur von Vanillin, NEUROtiker, Wikipedia

Tags: , ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu