Marmi antichi e Pietre decorative
0

La Breccia di Aleppo

Per il LUNEDÌ CI RIMANGO DI SASSO parleremo della Breccia di Aleppo.

La breccia di Aleppo è un meraviglioso e variopinto litotipo ornamentale, caraterizzato da un fondo di colore rosso intenso e da macchie (clasti) grigie, giallo vivo e brunastre. Molto diffuso nell’Impero, utilizzato dal periodo Giulio-Claudio fino alla dinastia Flavia, veniva impiegato sia per strutture portanti che per elementi di rivestimento. Per quanto il nome sembra attribuirgli una provenienza siriana, si tratta probabilmente dell’ennesimo caso di confusione storica. Corsi nel suo “Delle pietre antiche”, riprende questo nome dal naturalista Bomare , attribuendolo al litotipo frequentemente rinvenuto a Roma. Tuttavia, sembra probabile che Bomare parlasse della “breccia di Alet”, simile nell’aspetto ma proveniente dalla Francia! Infatti, l’originale e antica cava della breccia di Aleppo è stata rinvenuta e studiata da Lazzarini (2003) e si trova sull’isola di Chio, nell’Egeo orientale, tra l’altro poco distante dalle cave di un altro celebre marmo antico, il Portasanta.

Immagini:

therese martin

Fonti:

Marmora romana

Marmi antichi

Manuale dei marmi romani antichi

Tags: , ,

More Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Post più letti
Menu